L'audace de l'engagement humantaire dans tous les coins du monde
Salon des Solidarit&eacutes;

Articoli stampa

Vi invitiamo a scoprire gli articoli di stampa della "Nouvelle République.fr d’Indre et Loire"a proposito dell’organizzazione delle missioni umanitarie HAMAP SANITA’ :

"La Nouvelle République.fr" d’Indre et Loire - 28 septembre 2010 et "La Nouvelle République.fr" d’Indre et Loire - 10 septembre 2010.

Stanno per partire per una missione umanitaria

Una quarantina di uomini e donne di tutte le età, in attività o pensionati, venuti da tutta la Francia hanno di recente partecipato a un seminario organizzato da a Aizay Le Rideau. Tutti sono futuri volontari venuti per informarsi sulle prossime missioni e per 26 di loro era il primo contatto con una realtà che sarà la loro durante 15 giorni dal 25 ottobre al 10 novembre, in una missione umanitaria medica in Cambogia. Il due terzo di loro sono professionisti della sanità (medici, infermieri...) ma gli altri non hanno nessuna competenza medica.
"Il ruolo di questi volontari è particolarmente importante, sottolinea Corinne Gagner che inquadrerà uno dei gruppi. Preparerano il lavoro dei medici (pesatura, moduli di informazioni, etc.) consentendo loro quindi di vedere più pazienti che, spesso, non hanno consultato un medico da tanto tempo." Il contatto con la popolazione avviene tramite interpreti, studenti alla scuola francofone.
Nel corso di questo seminario organizzato da Hamap Sanità e Missione Umanitaria, Thierry Gagner, presidente e un medico partecipante hanno spiegato il contesto geopolitico della regione ove evolverano, dato il programma preciso, descritto l’alloggio, risposto alle domande, rassicurato i futuri missionari. "Il nostro programma è realizzato con degli psicologhi. Ci sarano a volte momenti durissimi psicologicamente e si deve anche prevedere tempo libero", precisa Thierry Gagner. Durante il fine settimana, un’immerssione culturale è prevista, cosi da scoprire il tempio di Angkor ad esempio. Alla fine del seminario, l’ambiente riservato all’inizio, rispecchiando un po’ di ansia di fronte a questa grande avventura, è cambiato : entusiasma, fiducia, orgoglio di partire sono manifesti, e affinità si sono create. Ancora un mese e ci sarà la Cambogia !
Thierry Gagner :
tel : 00 33 6 13 044425
http://www.missionhumanitaire.fr/
http://www.hamap.org/

Servizio NR : Géraldine Gouvernayre

"Voglio aiutare gli altri"

Per Sylvain si tratterà della sua prima missione : finanziere in un organismo bancario, ha sempre desirato partecipare a missioni umanitarie. Si era pure candidato per un posto in un’ONG ma non avendo le competenze specializzate non era potuto finora realizzare il suo sogno.
"Voglio potere aiutare gli altri, dichiara Sylvain. E questa breve missione con Hamap Sanità mi va perfettamente."
Eppure per un po’ rinunciava ! Il viaggio di ritorno dal Brasile con la sua ragazza era andato a male e le forti turbolenze gli hanno fatto tanta paura che si era promesso di non viaggiare mai più con l’aereo. "Sono lo stesso venuto al seminario al quale mi ero iscritto e questo mi ha motivato di nuovo, dato di nuovo la voglia di avere il sopravvento sulla mia paura. Devo fare questa missione senno avro’ troppi rimpianti!", confessa.
Questo investimento ha anche un costo : come ogni volontario, dovrà partecipare alle spese ossia 2.000 euro. Tenendo conto delle defiscalizzazione consentita per questo tipo di missione, avrà ancora più o meno 670 euro da pagare.
Gli abbiamo dato appuntamento a novembre per commentare questa esperienza.

"Non è una "buona azione" ma l’inizio di una storia." — Parte in Cambogia per aiutare i medici
10/09/2010 05:38
Françoise, commerciante di Tours, sta per partecipare alla sua prima missione umanitaria. Testimonianza.

Domani sabato’, Françoise Dubas chuiderà il suo negozio della rue des Halles a Tours, prenderà il suo "fagotto" e raggiugerà i suoi compagni a Aizay le Rideau. Compagni che ancora non conosce ma con i quali sta per trascorrere diciasette giorni e diciasette notti nei posti più impervii della Cambogia.
Non per turismo. Non per sacrificare alla moda del trekking ma per aiutare medici e infermieri che ad ottobre parteciperano alla prossima missione Hamap Sanità.
Durante queste missioni questa organizzazione umanitaria non governativa associano ai suoi team sanitari volontari degli uomini e delle donne che non hanno niente a che vedere con l’ambiente medico. "Sono qui per aiutare i medici, disimpegnarli di un certo numero di incarichi. Cio’ faccendo, permettono a questi professionisti di risparmiare un tempo prezioso, consentendo loro di occuparsi di più dei malati", spiega Thierry Gagner, uno dei responsabili dell’associazione.
"E’ tramite lui che ho abboccato con questa ONG", spiega Françoise Dubas. "Il suo entusismo è comunicativo, la sua passione intatta malgrado tutti gli anni trascorsi in Cambogiae altrove. Cinque anni fa, una sera di Natale, mi sono detto che li accompagnero’".
Sul piano personale, questo impegno costituisce una tappa per la commerciante di Tours che è stata sedotta dal lato concretto dell’operazione. Questo fine settimana a Aizay le Rideau parteciperà quindi assieme a una trentina di altre persone da tutta la Francia, a un seminario di preparazione. "Alcuni moduli sarano esaminati al fine di sapare cos’avrano da fare nell’ottobre prossimo".
L’associazione interviene in una quindicina di paesi al ritmo di una missione al mese.
"Non si tratta di far concorrenza alle ONG già esistenti ma piuttosto di andare nei posti ove non si recano", precisa Thierry Gagner. In Cambogia, si deve assicurare il seguito delle azioni mediche e paramediche impegnate da tempo nei settori nei quali la popolazione non ha l’accesso alle strutture sanitarie, che sia perche non ce ne sono, che perche vivono troppo lontano da un centro.
Hamap e il suo partner Mission Humanitaire (Missione Umanitaria) intervengono anche in caso di emergenza, come di recente in Haïti. "Non so come andrano le cose, ma quelle di cui sono sicura è che non vado laggiù per fare la mia "buona azione". E’ molto possibile che questa prima esperienza sia l’inizio di una storia", confida Françoise Dubas.
Risposta ad Ottobre.

Questo seminario di preparazione è anche accessibile a tutti coloro che lo desiderano :

Informazioni sulle prossime missioni Hamap Sanità (Haïti, Nord India, Etiopia, Mali.)
Contatto : Thierry Gagner, tel : 00 33 6 13 44425 o
http://www;missionhumanitaire.fr e
http://www.hamap.org

Pubblicazione : Dicembre 2010

Sostieni la nostra azione
Objets de collections
www.macollectionpascher.com